Costruiamo il FUTURO

 

 

Info su

PICINALI Maurizio ha creato questo network Ning.

Fotografie

Caricamento in corso...
  • Aggiungi fotografie
  • Visualizza tutti

verso EXPO 2015

 

GOVERNO

Consiglio dei Ministri n. 13

La Presidenza del Consiglio comunica che:
Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi alle ore 18.03 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Maria Carmela Lanzetta. Segretario il Sottosegretario di Stato alla Presidenza, Graziano Delrio.

*****

Il Consiglio dei Ministri, appositamente convocato in vista delle imminenti scadenze di obblighi assunti con l’Unione europea, ha approvato in esame definitivo, a seguito dell’acquisizione dei pareri prescritti, due decreti legislativi su proposta del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e del Ministro della Giustizia, Andrea Orlando, che definiscono la disciplina sanzionatoria in caso di violazione degli obblighi previsti da Regolamenti europei.

Disciplina sanzionatoria per le violazioni delle disposizioni sui prodotti fitosanitari - Decreto legislativo

Il decreto legislativo definisce le sanzioni per obblighi conseguenti ai  Regolamenti CE  1107/2009 e  547/2011, relativi, rispettivamente, all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari ed alla loro etichettatura. I prodotti fitosanitari sono  preparati contenenti una o più sostanze attive, utili sia per la protezione dei vegetali che dei prodotti vegetali impiegati contro gli organismi nocivi, comprese le erbe infestanti, sia per il miglioramento della produzione agricola; di essi il Regolamento n. 1107/2009 disciplina l’immissione sul mercato e l’impiego ed il controllo all’interno dell’Unione europea, teso ad  assicurare un elevato livello di protezione della salute umana, animale e dell’ambiente, salvaguardando nel contempo la competitività del settore agricolo nell’ambito dell’Unione stessa.

...

Emanuele Pacifici: cordoglio del Presidente del Consiglio

Profondo cordoglio è stato espresso dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi per la scomparsa di Emanuele Pacifici. “Testimone imprescindibile, memoria storica delle comunità ebraiche italiane, con una storia personale, intrecciata con Firenze e con Roma, che da sola vale come esempio di coraggio e di forza che resterà nel tempo. Il suo racconto del tempo che ha vissuto, di quegli anni, è un filo resistente che neanche la sua scomparsa potrà recidere. Mi stringo – conclude Renzi – alla sua famiglia in questo momento di dolore cui partecipo commosso”.

Nomine del governo per i rinnovi dei vertici Enel, Eni, Finmeccanica e Poste italiane

Il Governo comunica che a breve verranno depositate, per il tramite del Ministero dell'Economia e delle Finanze, presso la sede delle società Enel, Eni e Finmeccanica le liste per il rinnovo dei rispettivi organi sociali in occasione delle prossime assemblee degli azionisti.

Con riferimento all'assemblea degli azionisti di Enel S.p.A., convocata per il 22 maggio, il Ministero, titolare del 31,24% del capitale, depositerà presso la sede della Società la seguente lista per la nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione:

  • 1. Patrizia Grieco
  • 2. Francesco Starace
  • 3. Alberto Pera
  • 4. Alberto Bianchi
  • 5. Salvatore Mancuso
  • 6. Paola Girdinio

Con riferimento all'assemblea degli azionisti di Eni S.p.A., convocata per l’8 maggio, il Ministero, titolare del 4,34% del capitale e per il tramite di Cassa Depositi e Prestiti (partecipata al 80,10% dal MEF) di un ulteriore 25,76%, depositerà le seguenti liste per la nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale:

...
Dichiarazione del Presidente del Consiglio Matteo Renzi

Convocazione del Consiglio dei Ministri n.13

Il Consiglio dei ministri è convocato martedì 15 aprile 2014 alle ore 18,00 a Palazzo Chigi per l’esame del seguente ordine del giorno:
- DECRETO LEGISLATIVO: Disciplina sanzionatoria per le violazioni delle disposizioni del Regolamento (CE) n. 1371/2007, relativo ai diritti e agli obblighi dei passeggeri nel trasporto ferroviario (PRESIDENZA - GIUSTIZIA) ;
- DECRETO LEGISLATIVO: Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni del Regolamento (CE) n. 1107/2009 relativo all’immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari e che abroga le direttive 79/117/CEE e 91/414/CEE, nonché del Regolamento (CE) n. 547/2011 che attua il Regolamento (CE) n. 1107/2009 per quanto concerne le prescrizioni in materia di etichettatura dei prodotti fitosanitari (PRESIDENZA - GIUSTIZIA) ;
- DECRETO LEGISLATIVO: Attuazione della direttiva 2012/33/UE che modifica la direttiva 1999/32/CE relativa al tenore di zolfo dei combustibili per uso marittimo (PRESIDENZA - AMBIENTE E TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE); ...

Dichiarazione del Presidente del Consiglio Matteo Renzi

Desidero augurare buon lavoro ai nuovi vertici di Enel, Eni, Finmeccanica e Poste italiane. Una squadra di professionisti di grande qualità e riconosciuta autorevolezza che, sono sicuro, lavoreranno per raggiungere gli obiettivi strategici ambiziosi di società che rappresentano asset fondamentali per il Paese.
Sono particolarmente soddisfatto per la forte presenza femminile, segno di un protagonismo che chiedeva da troppo tempo un pieno riconoscimento anche da parte del settore pubblico, in linea, anzi all’avanguardia, rispetto alle migliori esperienze europee ed internazionali.
Il tetto fissato per le indennità dei Presidenti delle società, che passano in alcuni casi da cifre a molti zeri a 238mila euro annui lordi, costituisce una novità che speriamo si imponga come una best practice per tutta la Pubblica Amministrazione e il segnale di una ritrovata sobrietà di un settore pubblico non più distante dai cittadini.
Desidero, infine, ringraziare i vertici uscenti per il lavoro svolto in questi anni; è anche grazie alla qualità del loro impegno che oggi è possibile portare avanti un cambiamento credibile e solido alla guida di queste società. ...
Nomine del governo per i rinnovi dei vertici Enel, Eni, Finmeccanica e Poste italiane

F I A I P

Tasi: Fiaip partecipa a " I vostri soldi " su Class Tv

Quanto si pagherà nel 2014 sugli immobili e quali saranno i riflessi sul mercato immobiliar ...

Abusivismo, Fiaip: un passo in avanti nella lotta all'abusivismo nel settore dell'intermediazione immobiliare

E’ stato approvato questa mattina nell’Aula del Senato un emendamento al disegno di le ...

Piano casa, arriva il taglio della cedolare secca per gli affitti a canone concordato

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Piano casa, scatta la riduzione della cedolare secc ...

Riforma del Catasto: Al via il coordinamento di 14 organizzazioni per un'equa attuazione della riforma

In vista dell’emanazione dei decreti attuativi della riforma del Catasto, 14 organizzazioni ...

Fiaip: nel Piano Casa provvedimenti che non rilanciano l'immobiliare

“Per fare ripartire il mercato immobiliare e quindi l’economia dell’intero Paese ...
 

Post sul blog

Ultimi Giorni per il nostro social

Cari, amici e colleghi che con fedeltà seguite il nostro social e le sue pubblicazioni ,

Siamo a rivolgerci in maniera diretta , perchè la soppravvivenza di questo nostro spazio potrebbe ora essere compromessa dalla recente normativa entrata in vigore (vedi articolo precedente) , da parte dell' AGCOM- organo di controllo sulle pubblicazioni riprodotte su internet relativa al diritto d'autore, cosi detto copyright. NELLA FOTO PICINALI MAURIZIO

Come ben sapete la maggior parte delle pubblicazioni odierne del ns. blog sono tratte da articoli già pubblicati in rete.

L'idea era di fare un social/blog fatto dagli addetti ai lavori e non da giornalisti stipendiati per fare cio'.

Infatti la scernita delle pubblicazioni è fatta sulla base di cosa puo' o potrebbe ipoteticamente interessare alla nostra categoria di agenti immobiliari.

Una recentissima sentenza della corte di giustizia europea potrebbe venirci in soccorso

esattamente

Corte di Giustizia UE, 13 febbraio 2014 , C. 466-12

la sentenza RIBADISCE in maniera chiara che Il proprietario di un sito Internet può rinviare, tramite «link», ad opere protette disponibili in accesso libero su un altro sito, senza l’autorizzazione dei titolari dei relativi diritti d’autore. Ciò vale anche qualora i visitatori Internet che clicchino sul link abbiano l’impressione che l’opera venga loro mostrata dal sito contenente il link stesso (cd framing).

Nella sentenza la Corte rileva che il fatto di fornire link «cliccabili» verso opere protette costituisce un atto di comunicazione.

la questione è complessa,e per certi versi anche contraddittoria a prescindere dal fatto che in calce al blog è palesemente specificato che la maggior parte di contenuto , articoli, video o…

Continua

Post aggiunto da GruppoAgenzieImmobiliari il 2 Aprile 2014 alle 19:17 — 2 Commenti

in vigore da oggi il regolamento AGCOM in materia di tutela del diritto d’autore su internet

Entra in vigore oggi il regolamento dell’AGCOM in materia di tutela del diritto d’autore sulle reti di comunicazione elettronica, adottato con Delibera AGCOM n. 680/13/CONS del 31 dicembre 2013.

Il Regolamento introduce nel nostro ordinamento una specifica procedura per ottenere la rimozione di contenuti lesivi del diritto d’autore su Internet e sui servizi di media audiovisivi, così come definiti dall’articolo 2, comma 1, lettera a), del Testo unico approvato con decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177.

Il regolamento avrà un impatto significativo sull’attività degli operatori del settore (ad es. gestori di siti Internet, gestori di web tv, gestori di piattaforme di video-on-demand, ecc.), che sino ad oggi hanno gestito le notifiche di violazione esclusivamente con le proprie procedure di procedure di notice and take down, finalizzate alla rimozione di contenuti illeciti dalle reti di comunicazione elettronica

Il regolamento disciplina due distinti procedimenti:

Il procedimento relativo a tutela del diritto d’autore su Internet

Salvo che sia già pendente un procedimento giudiziale, qualsiasi soggetto titolare o licenziatario di un diritto d’autore o di un diritto connesso su un opera digitale, le associazioni di gestione collettiva dei dritti e le associazioni di categoria potranno segnalare all’AGCOM la presenza di un’opera pubblicata in violazione della legge sul diritto d’autore su una pagina di un sito Internet;

entro 7 giorni lavorativi dalla ricezione della segnalazione, l’AGCOM, qualora non ricorra uno dei casi per cui è disposta l’archiviazione, avvierà un procedimento amministrativo, comunicando l’avvio del procedimento ai “prestatori di servizi” di mere conduit (ovvero ai fornitori di accesso ad Internet) o di hosting (ovvero ai fornitori di servizi di…

Continua

Post aggiunto da GruppoAgenzieImmobiliari il 31 Marzo 2014 alle 9:25

Agente immobiliare ritrovato cadavere lungo la strada tra Bosio e Carrosio nell' ovadese

Si chiamava Maurizio Volpara, aveva 52 anni e viveva a Ovada l'uomo nel pomeriggio, di sabato 29 marzo, è stato ritrovato cadavere sulle alture della val Lemme, lungo la strada tra Bosio e Carrosio (anche nota come strada di Valle Fredda). La dinamica dei fatti è tutta da chiarire: con la propria auto, il 52enne si era inoltrato lungo una stradina non asfaltata. Il mezzo è poi uscito di strada, finendo giù da una scarpata di circa quattro metri, e ha fe rmato la propria corsa contro un gruppo di alberi. L'uomo è riuscito a uscire dall'autovettura e a percorrere qualche decina di metri. I soccorritori lo hanno trovato riverso a terra, ormai privo di vita.L'uomo era scomparso nel pomeriggio di venerdì: stava tornando da Genova, dove svolge la professione di agente immobiliare. Oggi si sono messi sulle sue tracce i carabinieri con l'ausilio del reparto elicotteri di Volpiano, gli uomini del soccorso alpino, il corpo forestale, la protezione civile, i vigili del fuoco e le unità cinofile. Nel primo pomeriggio la scoperta dell'auto e poco dopo del cadavere di Volpara. Sarà l'autopsia a chiarire se la morte dell'uomo è stata causata da un malore o dalle ferite riportate nell'incidente, e a che ora si è verificata, mentre gli inquirenti stanno cercando di capire perché il 52enne ovadese si trovasse su quella strada di campagna.tratto da novionline.it del 29/03/2014 di Elio Defrani - e.defrani@ilnovese.info

vai al link diretto…

Continua

Post aggiunto da GruppoAgenzieImmobiliari il 31 Marzo 2014 alle 7:30

#BIOGRAFIE ; Oggi Giorgio #Vasari

 

ARCHITETTURA

Giorgio Vasari, pittore e architetto, esponente di una pittura eclettica che segna il passaggio alla stagione manieristica, nasce il 30 luglio 1511 ad Arezzo, da Antonio Vasari e Maddalena Tacci. Più che per la sua produzione artistica Vasari è ricordato come scrittore e storico per aver raccolto e descritto con grande cura le biografie degli artisti del suo tempo.Inizia il suo percorso artistico nella bottega del francese Guglielmo Marcillat, pittore ed autore dei cartoni delle vetrate del Duomo di Arezzo. Nel 1524 si reca a Firenze, dove frequenta la bottega di Andrea del Sarto e l'accademia di disegno di Baccio Bandinelli. Ritorna ad Arezzo dopo tre anni, nel 1527, dove incontra il Rosso Fiorentino.Insieme a Francesco Salviati, nel 1529 Giorgio Vasari lavora nella bottega di Raffaello da Brescia: poi si dedica anche all'arte orafa presso Vittore Ghiberti. Poco dopo, chiamato e protetto dal cardinale Ippolito de' Medici, Vasari parte per Roma, dove con l'amico Salviati, condivide lo studio dei grandi testi figurativi della maniera moderna.Negli anni dal 1536 al 1539 viaggia tra Roma, Firenze, Arezzo e Venezia, dipingendo varie opere, tra cui ricordiamo il ritratto del Duca Alessandro de' Medici, una Natività per l'eremo di Camaldoli, l'Allegoria dell'Immacolata Concezione per la chiesa di S.Apostoli a Firenze.Rientra poi ad Arezzo e intraprende la decorazione pittorica della sua casa. Dal 1542 al 1544 divide la sua attività fra Roma e Firenze; …

Continua

Post aggiunto da GruppoAgenzieImmobiliari il 30 Marzo 2014 alle 7:30

Casa,ecco perché oggi conviene acquistarla

Acquistare oggi casa oppure attendere (e rischiare) che le condizioni diventino ancora più favorevoli? E' questo il dubbio di chi può ed ha intenzione di investire nell'acquisto di una casa, nel cosiddetto mattone, ma attende altri segnali dal mercato. Ed è questo anche il dubbio di tante famiglie italiane che potenzialmente potrebbero acquistare casa anche con mutuo, ma che attendono altre risposte dal mercato delle abitazioni e dall'economia in generale, dato il periodo di incertezza.

Per questo abbiamo analizzato i fattori principali che si prendono in considerazione prima di acquistare una casa: il prezzo, il mercato, i mutui e le imposte e abbiamo scoperto che questo è il momento ottimale per fare l'investimento.

I prezzi delle case sono scesi di una buona percentuale, ma con dinamiche diverse da Nord Italia al Sud, da grandi città a provincia, da centro storico a periferia. Insomma dire che il prezzo delle case è sceso del 10% ovunque è sbagliato: è necessario verificare zona per zona, casa per casa.

In generale, secondo i dati Nomisma, possiamo dire che a Roma, nelle zone di pregio il prezzo è sceso dell'8,9%, in centro del 14,7%, in semicentro del 15,1% ed in periferia del 13%. Ed è anche una delle città in cui il prezzo ha tenuto di più, insieme a Torino. A Milano le percentuali di perdita sono anche più alte, ma in città come Bologna, Firenze, Genova, Napoli e Palermo che i prezzi sono crollati, arrivando a superare abbondantemente il 20%, in periferia più che nelle zone centrali.

Insomma, per chi ha intenzione di acquistare casa e sta aspettando che i prezzi calino ancora, possiamo dire che difficilmente scenderanno ancora. Meglio approfittare subito di questi prezzi che rischiare una risalite.

Casa, perché acquistare oggi: il mercato

Anche…

Continua

Post aggiunto da GruppoAgenzieImmobiliari il 28 Marzo 2014 alle 8:00

Novità in arrivo per i Rogiti Notarili- Aggiornamento al Consiglio Notarile di Milano

Tavolo di lavoro Consiglio Notarile di Milano

Accompagnati dal Presidente, il Consiglieri Dott. Luigi Arborio Mella e avv. Cesare Rosselli hanno partecipato il 24 marzo nella sala-biblioteca del Consiglio Notarile di Milano al tavolo di lavoro organizzato dal Presidente dell’Ordine dei Notai di Milano, dottor Arrigo Roveda, con l’obiettivo di analizzare le criticità e le opportunità del nuovo sistema introdotto dalla Legge di Stabilità del 27 dicembre 2013 che prevede il deposito del prezzo delle transazioni immobiliari sul conto corrente bancario, a cio' dedicato dal Notaio rogante.

Infatti, affinché le nuove disposizioni entrino in vigore, è necessario attendere il decreto attuativo, che sarà emanato entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore della Legge di stabilità (1 gennaio 2014).

Il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri sarà adottato su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro della giustizia, sentito il parere del Consiglio nazionale del Notariato, che ha così convocato le Associazioni rappresentative del settore.

Oltre ad Assoedilizia, erano presenti esponenti di Aspesi, Assimpredil, Assilea, Aici, Anaci, Fimaa Milano e Fiaip Milano.

la posizione di Assoedilizia:Secondo la Legge 147/2013 (SO 87 alla GU 302) il notaio o altro pubblico ufficiale e' tenuto a versare su apposito conto corrente dedicato l'intero prezzo o corrispettivo, ovvero il saldo degli stessi, se determinato in denaro, oltre alle somme destinate ad estinzione delle spese condominiali non pagate o di altri oneri dovuti in occasione del ricevimento o all'autenticazione, di contratti di trasferimento della proprieta' o di trasferimento, costituzione od estinzione di altro diritto reale su immobili o…

Continua

Post aggiunto da GruppoAgenzieImmobiliari il 28 Marzo 2014 alle 7:30

Mercato Immobiliare segnali di risveglio della domanda nel segmento lusso

Secondo le rilevazioni del Centro Studi di Casa.it, il portale immobiliare numero 1 in Italia, nei primi tre mesi del 2014 in città come Roma, Milano, Torino, Firenze e Napoli sono emersi interessanti segnali di risveglio della domanda indirizzata al segmento più lussuoso ed esclusivo del mercato immobiliare: quello delle grandi metrature a uso abitativo affacciate sulle vie più prestigiose e centrali.

Di primo acchito, questo rinnovato interesse per il “mattone di lusso” può sembrare in aperta contraddizione rispetto alla crisi economico-finanziaria nazionale, al credit crunch e all’andamento costantemente in calo del mercato immobiliare.

Va detto, però, che questo risveglio d’inizio primavera è stato stimolato da fattori come la discesa dei valori che ha interessato le abitazioni di lusso per tutto il 2013, con un decremento medio che è andato dal -4,5% a punte del -7% per le unità immobiliari da ristrutturare radicalmente, aprendo così opportunità di investimento per una fascia di potenziali acquirenti che, in ogni caso, non hanno particolari problemi a staccare assegni a 6 zeri. Tutto questo, tuttavia, non spiega completamente il motivo per cui nel giro di 12 mesi (marzo 2013 / marzo 2014) la richiesta di abitazioni di lusso sia cresciuta in percentuale assai più dell’offerta solo in talune strade di alcune tra le principali città italiane.Con l’aiuto dei dati di Casa.it è possibile passare in esame, città per città, le strade in cui maggiormente si è concentrata la ricerca degli immobili di alta e altissima gamma.

ROMA

Nella Capitale, che con quota del 28% circa è al primo posto tra le principali città italiane per numero di compravendite residenziali effettuate, il 2013…

Continua

Post aggiunto da GruppoAgenzieImmobiliari il 27 Marzo 2014 alle 8:00

MERCATO IMMOBILIARE BARI Segnali di ripresa in Centro

Nell’area Murattiana si registra una leggera inversione di tendenza: sempre più spesso infatti i proprietari adeguano al ribasso i prezzi delle abitazioni determinando un aumento del numero di compravendite. In calo la presenza di investitori che in questo momento si orientano su altre aree della città come ad esempio Poggiofranco. Il ribasso dei prezzi ha vivacizzato il mercato immobiliare di Borgo Antico, èin crescita l’interesse per l’acquisto nel quartiere Murattiano dove gli acquirenti arrivano anche dagli altri quartieri di Bari.I valori sono in calo anche nelle altre macroaree della città, dove i ribassi sono determinati prevalentemente da una scarsa disponibilità di spesa, da difficoltà di accesso la credito e da problematiche legate al mondo del lavoro.

A Bari nel 2013 i valori delle abitazioni sono diminuiti dell'8,6%.

2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013

-3,3% -5,2% -4,7% -2,2% -10,8% -13,7% -8,6%

La MACROAREA DEL CENTRO evidenzia una contrazione dei valori pari al -3,0%.

Nell’area Murattiana si registra una leggera inversione di tendenza: sempre più spesso infatti i proprietari adeguano al ribasso i prezzi delle abitazioni determinando una maggiore facilità di accesso al credito da parte dei potenziali clienti ed un aumento del numero di compravendite. Il ribasso dei prezzi ha vivacizzato il mercato immobiliare di Borgo Antico, dove gli acquirenti riescono ad ottenere mutui anche per la ristrutturazione: nell’area più esterna, in zona Castello, un buon usato si acquista con una spesa di 1300-1400 € al mq, mentre nell’area centrale delle piazze i prezzi sono più alti. In crescita l’interesse per l’acquisto nel quartiere Murattiano in seguito alla riduzione dei valori immobiliari. Numerosi gli acquirenti che arrivano dagli altri quartieri di Bari per…

Continua

Post aggiunto da GruppoAgenzieImmobiliari il 27 Marzo 2014 alle 7:30

Casa: Alfano, a Roma e' emergenza ed e' priorita' governo

ROMA (ASCA)  ''Roma ha un grandissimo problema: l'emergenza casa. Il governo sta facendo tutto quello che e' nelle sue possibilita'''. Parole del ministro dell'Interno Angelino Alfano al termine di un incontro con i prefetti del Lazio. ''Dobbiamo far diventare strutturale il fondo di morosita' incolpevole, il fondo degli affitti e i fondi per le ristrutturazioni delle case popolari. Su questi livelli di intervento noi ci siamo e ci saremo sempre di piu' nelle prossime settimane. La casa e' la priorita' del governo su Roma''. Alfano ha detto, inoltre, di aver deciso con il prefetto Pecoraro ''di tenere un desk interistituzionale per fronteggiare l'emergenza abitativa a Roma. Siamo pronti e attrezzati per rendere la citta' piu' sicura e svolgere l'azione preventiva che defibrilli sul piano sociale l'aspetto dell'emergenza casa''. bet/cam/bra

Post aggiunto da GruppoAgenzieImmobiliari il 26 Marzo 2014 alle 8:30

Serravalle Scrivia Il mercato immobiliare? "Tiene"

ALESSANDRIA Lo spiega Pasquale Vecchi [in foto], vicesindaco di Serravalle e noto imprenditore edile: "In un contesto generale disastroso per il mercato immobiliare, dove la crisi si fa sentire in particolar modo, tutto sommato Serravalle sta reagendo piuttosto bene, considerando un fattore fondamentale: in paese non c’è niente di invenduto, anche grazie ai prezzi competitivi, decisamente inferiori, a esempio, a Ovada e Novi Ligure".

Vecchi divide il paese in aree con differenti tipologie di abitazioni, più o meno gettonate tra i potenziali acquirenti: il centro storico, che sta subendo una notevole riqualificazione, complice un’amministrazione che favorisce l’apertura di nuove attività commerciali e non solo, Ca’ del Sole, la zona più in espansione negli ultimi anni, grazie alla vicinanza con la zona commerciale di Outlet, Centro Commerciale Serravalle e Retail Park, e i cosiddetti “palazzoni”, quegli edifici enormi rispetto alle altre abitazioni (tra viale Martiri e via Berthoud) che stanno decisamente perdendo colpi sul mercato immobiliare.

“Nonostante un patto di stabilità sempre più rigido la nostra amministrazione cerca di favorire la ristrutturazione degli edifici preesistenti e la nascita di nuove attività, che possano attirare possibili compratori in tutti i settori del nostro paese”, ha sottolineato Vecchi. Ed è proprio sulla ristrutturazione che, a parer comune tra gli esperti del settore, bisogna puntare: l’associazione nazionale costruttori edili (Ance) l’ha sottolineato più volte, e ha confermato la propria linea d’azione con il protocollo “Ristruttura”, che prevede una serie di consulenze e servizi bancari agevolati per chi vuole ristrutturare il proprio immobile. I dati sulle riqualificazioni degli immobili sono confortanti: si è registrato un aumento…

Continua

Post aggiunto da GruppoAgenzieImmobiliari il 26 Marzo 2014 alle 8:00

Eventi

2 Ottobre

giovedì

musica in hd

Tribune news economia

Contratti a termine e apprendistato: come cambiano (di nuovo) con le probabili modifiche al Decreto Poletti

Lavoro
Un po' più vincoli sui contratti a termine e sull'apprendistato, rispetto a quanto previsto nel testo originario della legge. E' la direzione che stanno prendendo le prossime modifiche al Decreto Poletti, che sono all'esame del Parlamento, nelle Commissioni Lavoro di Camera e Senato. Nel mese scorso, infatti, il governo Renzi ha approvato un contestatissimo decreto, con cui vengono eliminati molti vincoli oggi esistenti sulle assunzioni a tempo determinato e su quelle dei giovani apprendisti.CONTRATTI A TERMINE: ECCO COSA CAMBIA CINQUE RINNOVI AL MASSIMONello specifico, per i contratti a termine è stato tolto il cosiddetto “causalone”, cioè l'obbligo per il datore di lavoro di indicare il motivo specifico per cui il dipendente è stato inquadrato con un contratto a tempo determinato e non con un rapporto stabile. Inoltre, il decreto ha stabilito che l'assunzione a tempo determinato, una volta giunta a scadenza, può essere rinnovata consecutivamente per ben 8 volte nell'arco di 3 anni, senza che l'azienda sia obbligata a inquadrare il lavoratore in maniera stabile. I parlamentari della maggioranza, in particolare quelli del Partito Democratico, hanno ritenuto però queste regole un po' troppo blande, poiché il numero elevato di possibili rinnovi costringerebbe il dipendente a vivere nella precarietà per ben 36 mesi, con l'incubo del licenziamento a ogni scadenza del contratto. Per questo, i deputati e senatori del Pd, capeggiati dal presidente della Commissione Lavoro di Montecitorio, Cesare Damiano, hanno concordato con gli alleati del Nuovo Centrodestra di ritoccare un po' il testo del Decreto Poletti. I possibili rinnovi del contratto a termine saranno infatti al massimo 5 nell'arco di 3 anni, e non più 8 come previsto in precedenza.IL NUOVO APPRENDISTATO Sono in corso le trattative anche per modificare il Decreto Poletti nella parte relativa ai contratti di apprendistato. Per queste forme di assunzione, destinate ai giovani con meno di 29 anni, va ricordato che le norme messe in cantiere dal ministro del lavoro eliminano due importanti vincoli per le aziende. Innanzitutto, l'impresa non è più obbligata ad assumere almeno il 30% degli apprendisti che ha nell'organico, al termine del periodo triennale di formazione (cioè alla scadenza del contratto di assunzione del giovane). Inoltre, i datori di lavoro non sono più obbligati a offrire agli apprendisti la formazione pubblica, cioè i programmi di training professionale curati dalle Regioni (che spesso, purtroppo, non funzionano come dovrebbero). L'azienda potrà scegliere di offrire al al giovane neo-assunto soltanto un piano di formazione interna, curata dalla stessa impresa, magari coinvolgendo altri dipendenti più anziani.Anche tali norme, per i parlamentari del Pd sono un po' troppo blande, poiché potrebbero spingere parecchi datori di lavoro a usare l'apprendistato soltanto perché è un contratto che costa poco (e prevede il pagamento di contributi molto ridotti), senza rispettare però gli obblighi di formazione professionale che lo accompagnano. Per questo, i deputati e senatori democratici stanno spingendo per due modifiche al Decreto Poletti, seppur con una soluzione di compromesso. La prima consiste nel reintrodurre l'obbligo di assunzione di almeno il 30% degli apprendisti, ma soltanto per le aziende con più di 30 addetti. La seconda soluzione prevede invece di cancellare l'obbligo della formazione pubblica, soltanto in un caso: quando la Regione, che cura i programmi di training professionale, non dà una risposta nell'arco di 45 giorni alle richieste di collaborazione dell'azienda. Su questo punto, c'è ancora una divergenza tra il Pd e il Nuovo Centrodestra. IL JOBS ACT IL POLETTI-PENSIERO CHI E' GIULIANO POLETTI

METEO


 

Attività Recenti

Icona profiloBlogagenzie Picinali via Facebook
Anteprima

Crollo del valore immobiliare di #Lucca, agenzie confermano: "Mercato saturo, troppe abitazioni invendute". http://t.co/3ZohOxkTaR

Crollo del valore immobiliare di Lucca, agenzie confermano: "Mercato saturo, troppe abitazioni...

loschermo.it

LUCCA, 8 aprile - Gli addetti ai lavori confermano tutto, purtroppo: la notizia di ieri sul…

Facebook10 Apr · Rispondi
Icona profiloBlogagenzie Picinali via Facebook
Anteprima

Condominio Riforma, Convegno Assoedilizia/Anai - Milano Workshop Aprile 2014 - Achille ... - http://t.co/aPDi6yS6qe #GoogleAlerts

MNews.IT: Condominio Riforma, Convegno Assoedilizia/Anai - Milano Workshop Aprile 2014 - Achille...

goo.gl

Condominio Riforma, Convegno Assoedilizia/Anai - Milano Workshop Aprile 2014 - Achille Colombo Clerici, Maurizio De Tilla.

Facebook10 Apr · Rispondi
Icona profiloBlogagenzie Picinali via Facebook
Anteprima

Abusivismo, Fiaip lotta all'abusivismo nel settore dell'intermediazione #immobiliare - Fiaip.it http://t.co/vZ8lvKKc8P via @sharethis

Abusivismo, Fiaip: un passo in avanti nella lotta all'abusivismo nel settore...

shar.es

Fiaip.it - Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali

Facebook7 Apr · Rispondi
Icona profiloBlogagenzie Picinali via Facebook
Anteprima

MEDIAZIONE #IMMOBILIARE. (FIMAA): “BENE APPROVAZIONE DDL CONTRO GLI AGENTI IMMOBILIARI ABUSIVI. ADESSO SE… http://t.co/mZkh1Ciofd

MEDIAZIONE IMMOBILIARE. ANGELETTI (FIMAA): “BENE APPROVAZIONE DDL CONTRO GLI AGENTI IMMOBILIARI...

mediareoggi.it

agente immobiliare mediazione immobiliare angeletti fimaa ddl abusivo multe sanzioni

Facebook7 Apr · Rispondi
Icona profiloBlogagenzie Picinali via Facebook
Anteprima

BUONGIORNO GIOVEDI #Tiromancino - #Liberi: http://t.co/8MfzfuPooq via @YouTube

Tiromancino - Liberi

youtu.be

Music video by Tiromancino performing Liberi. (C) 2013 Sony Music Entertainment Italy S.p.a.

Facebook3 Apr · Rispondi
Icona profiloBlogagenzie Picinali via Facebook
Anteprima

nuovo membro da #alba Jessica Savioli Immobiliare è su GRUPPO AGENZIE IMMOBILIARI: http://t.co/4rwqTK1gW2

Pagina di Jessica Savioli Immobiliare

j.mp

Pagina di Jessica Savioli Immobiliare su GRUPPO AGENZIE IMMOBILIARI

Facebook3 Apr · Rispondi
GruppoAgenzieImmobiliari ha condiviso un profilo su Twitter
3 Apr
Jessica Savioli Immobiliare è ora membro di GRUPPO AGENZIE IMMOBILIARI
3 Apr
 
 
 

avvisi

NB LE IMMAGINI Le FOTOGRAFIE i VIDEO e parte degli ARTICOLI riprodottI in questo SOCIAL provengono in prevalenza da Internet e sono pertanto ritenuti di dominio Pubblico.
Gli autori delle immagini o i soggetti coinvolti possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo a: blogagenzie@gmail.com dimostrandone la Paternità creativa Grazie

sitiSearch Engine

TUTTE MA PROPRIO TUTTE LE NEWS DEL SETTORE IMMOBILIARE per comunicazioni e pubblicità ; scrivere a blogagenzie@gmail.com

comunicati gratuiti

Trova Casa www.icase.it
Inserisci un comune o una regione
 
Powered by www.icase.it

CON IL DECRETO (DL 16/2012) E' STATO DECISO CHE TUTTI GLI ADEMPIMENTI FISCALI INERENTI LA LOCAZIONE ANDRANNO ESPLETATI ON-LINE LA NOSTRA AZIENDA SI PROPONE DI ESPLETARE TALI ADEMPIMENTI PER CONTO DEL CLIENTE (SIA AGENZIA IMMOBILIARE CHE PRIVATO) visita il sito   REGISTRAZIONE

NOTIZIE economia sole24

Mittel vola sull'ipotesi Investindustrial

Il titolo balza di quasi il 12% in vista di un possibile interesse di Bonomi per la quota in mano alla Tassara...






Piazza Affari chiude a +3,44%, balzo delle banche. Rialzo (più contenuto) per gli altri listini con trimestrali e dati macro. Wall Street positiva (+1%)

I mercati azionari beneficiano dei buoni risultati sul fronte societario con Yahoo che ha chiuso il primo trimestre con un'inattesa crescita dei ricavi pubblicitari, la prima dopo quattro trimestri consecutivi di calo...






«Facebook sta per staccare la spina a Whatsapp»: l'indiscrezione arriva da Londra

L'obiettivo, scrive il britannico "Daily Mail", sarebbe quello di obbligare gli utenti di Whatsapp ad usare la app proprietaria di Facebook, "Messenger", lanciato 3 anni fa con scarsi risultati...

Def, trasmessa al Parlamento lettera alla Ue: rinvio pareggio bilancio per circostanze eccezionali

Nella lettera il governo giustifica la deviazione «temporanea» dagli obiettivi del pareggio di bilancio (dal 2015 al 2016) con l'accelerazione del pagamento di ulteriori 13 miliardi di debiti della Pa che peseranno sul rapporto debito/Pil...






web reputation

Rating for agentimmobiliari.ning.com

 

CREATO DA

Blogagenzie Picinali

Crea il tuo badge

Check Page Rank of your Web site pages instantly:

This page rank checking tool is powered by Page Rank Checker service

Badge

Caricamento in corso...

MILANO FINANZA

Industria, Mise, 1.719 startup innovative iscritte a febbraio

Sono 1.719 le startup innovative iscritte a febbraio alla sezione speciale del registro delle imprese: il 30% nel Nord-Ovest, il 28% nel Nord-Est, [...]

Confcommercio, migliora fiducia ma ripresa è fragile

Migliora, per la prima volta dal 2011, il clima di fiducia delle famiglie con una quota di ottimisti (37,3%) che supera quella di chi guarda con [...]

© 2014   Creato da PICINALI Maurizio.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio